Stenosi lombare

Condividi sui social

Restringimento del canale spinale

La stenosi spinale lombare è un restringimento del canale spinale nella parte bassa della schiena. Il restringimento schiaccia, e comprime, i nervi che scendono attraverso la parte bassa della schiena fino alle gambe.

La stenosi spinale lombare è una causa comune di lombalgia nelle persone anziane e può causare anche la sciatica. La stenosi spinale si sviluppa anche nelle persone di mezza età nate con un canale vertebrale stretto.

Quali sono le cause?

Le cause più comuni di stenosi spinale lombare includono osteoartrite, spondilolistesi e spondilolisi. Altre cause sono spondilite anchilosante e malattia ossea di Paget.

Due sono le forme in cui può essere divisa la stenosi lombare: primitiva o secondaria. La stenosi lombare primitiva, molto rara, è dovuta a un ristretto diametro del canale vertebrale su base congenita. La stenosi lombare secondaria rappresenta invece la forma più diffusa di stenosi e può avere alla sua origine diverse cause:

  • degenerazione delle faccette articolari delle vertebre con conseguente loro ipertrofia;
  • ipertrofia delle lamine;
  • ispessimento o calcificazione del Legamento Longitudinale Posteriore (LLP);
  • ernia discale espulsa;
  • spondilolistesi;
  • scoliosi del rachide lombare;
  • presenza di tessuto cicatriziale (ad esempio come esito di interventi chirurgici).

Quali sono i sintomi?

I sintomi più rappresentativi di questa patologia possono essere: dolore (lombalgia localizzata al livello del restringimento a cui può sommarsi il dolore dovuto al coinvolgimento delle radici spinali); parestesie (formicolio e/o intorpidimento più o meno marcato a carico dell’area del corpo – gluteo, gamba, piede – corrispondente alla radice nervosa interessata dalla compressione); claudicatio motoria (aumento del dolore che si irradia agli arti inferiori durante la deambulazione); ipostenia (perdita di forza) degli arti inferiori.

La diagnosi

Per porre una diagnosi di stenosi lombare il medico provvederà a raccogliere la storia clinica del paziente, corredata dalla sintomatologia percepita, mediante un’accurata anamnesi. Le indagini radiologiche che vengono effettuate per porre la diagnosi di questo disturbo sono, in particolare, la tomografia assiale computerizzata (TAC) e la risonanza magnetica nucleare (RMN) lombare.

Quale trattamento?

Il trattamento per la stenosi lombare moderata/severa prevede in genere un intervento chirurgico. I trattamenti conservativi vanno riservati ai pazienti in cui la stenosi è lieve o la chirurgia è controindicata, e prevedono fisioterapia e farmaci analgesici.

stenosilomb

Dott.ssa Francesca carandina

Prenota una visita

Prenota una visita

Per prenotare un appuntamento o chiedere informazioni